La cucina è come la vita, impariamo a fare la pasta

Ravioli, fettuccine, tagliolini e tortelli: sabato impareremo a preparare una delle più classiche tradizioni della cucina italiana, la pasta fresca. Dalle h 11 alle h 14 Francesco Mancone, lo chef del nostro Bistrot, terrà un laboratorio aperto a tutti dal titolo ‘Mani in pasta’, che proseguirà poi pranzando tutti insieme, tra un calice di vino e tante chiacchiere. Ci siamo fatti raccontare qualcosa di più proprio da lui:

Francesco, da dove nasce l’amore per la cucina e la scelta di farne una professione?
L’amore per la cucina non nasce, lo si ha dentro… e lo coltivano sin da piccoli le nonne e le mamme che per intrattenerti ti insegnano a muovere i primi passi con preparazioni molto semplici. Crescendo la vita ti porta a fare percorsi diversi, strade diverse, ma arriva un momento, quando si va a vivere da soli, che per esigenze di palato ed economiche, impari a fare i primi piatti. E così è stato per me. Nel frattempo la mia famiglia aveva deciso di aprire un locale e da lì è partito tutto, prima stando in sala durante il periodo estivo. Poi, una volta concluso il percorso universitario, ho capito che era ciò che avrei voluto fare nella vita e ho deciso di frequentare dei corsi di cucina professionali.

Come si svolgerà il tuo laboratorio ‘Mani in pasta’ per imparare a fare la pasta fresca, in programma sabato mattina qui in Open?
Il corso sarà un modo per staccare dalla frenesia quotidiana mettendo appunto le ‘mani in pasta’, creando da subito una brigata con i partecipanti. Animati dalla voglia di gustarci tutti insieme una buona pasta fatta in casa, sono sicuro che riusciremo a fare bene. Non mancheranno spiegazioni sugli ingredienti che si useranno e sulle varianti possibili, perchè la cucina è anche fantasia.

Dai corsi agli eventi business al mondo kids: nel bistrot di Open cosa ti diverte di più preparare per i clienti?
Il bello di lavorare in Open è proprio la possibilità di avere tutti i giorni tipologie di clienti diversi, dall’uomo d’affari allo studente, dalla comitiva di amici ai più piccoli. Quindi, il nostro menu cambia quotidianamente, ma se devo essere sincero, il nostro must è la cacio e pepe, che ci viene chiesta anche quando non è in carta.

La cucina per te è…?
Non si può definire la cucina… come puoi definire la vita? La cucina è vita, non puoi definirla, devi viverla. Che sia per lavoro o per passione o come nel mio caso, quando le due cose coincidono, devi vivere ogni momento, dal lacrimare della cipolla alla felicità per un complimento ricevuto, da un errore durante la preparazione a una critica. La cucina, come la vita, non è facile, ma possono bastare pochi ingredienti per regalare sorrisi.

Menu