L’apparente verità • 
Luci e ombre del processo mediatico

16/11/2019 17:30

Intervengono l’autrice Elena Cappellini; il Prof. Alessandro Meluzzi, Psichiatra, criminologo, scrittore e politico; l’Avv. Claudio Salvagni, legale di Massimo Bossetti;
Ignazio La Russa, Vicepresidente del Senato della Repubblica e avvocato.

Al giorno d’oggi la verità è estremamente relativa. Con l’epifania dei social network si è portati ad amplificare la realtà e a giocare con la relatività delle situazioni che risultano facilmente manipolabili dalle varie forme comunicative di distorsione. Questa constatazione induce a porsi alcuni interrogativi che nel libro diventano spunto di riflessione e approfondimento: si può pensare che quando vi sono degli interessi economici sulla verità, essa stessa diventi ancor più vittima di relativismo? Vi sono dei parametri che l’uomo può rispettare per stabilire una verità piuttosto che un’altra? E infine: come si fa a scegliere la verità? Che cos’è la verità? Nel volume si prende in considerazione il concetto di “verità” come processo realistico sperimentale della normale idea positivista e del processo mediatico. Il concetto di verità, unito ai concetti di intelligenza, affidabilità e attendibilità nel processo penale; il concetto di verità nella successione logica degli eventi.
Prefazione di Alessandro Meluzzi. Postfazione di Gianluca Versace.

L’apparente verità è pubblicato da Editrice Il Torchio.

ISCRIVITI ALL’ EVENTO

CAPTCHA immagine

Questo ci aiuta a prevenire lo spam, grazie.

PROSSIMI EVENTI
Menu